Medicina di genere, un passo verso la parità con IrisRoma Onlus

Schermata 2016-04-20 alle 14.11.42Uomini e donne sono pari, non uguali. Questo assunto deve riguardare ogni aspetto della vita (ci sono fasi differenti – gravidanza, allattamento – reazioni diverse a stimoli e situazioni). C’è una biologia differente nei due generi. Eppure la medicina l’ha sempre tenuto molto poco in considerazione. Le donne sono “uomini che pesano meno” per quanto riguarda dosaggi dei farmaci, tipologia di sostanze, interventi chirurgici.

Per tutelare e garantire la peculiarità biologica della donna, IrisRoma Onlus promuove e sostiene un’innovativa area di Farmacologia Clinica di Genere all’interno del Polo Donna del Policlinico Gemelli di Roma. Il progetto è stato presentato il 19 aprile nella sala “Caduti di Nassirya” in Senato.

Una “spallata” alle distorsioni che la medicina vive sulla pelle delle donne. Trecento metri quadri di area di ricerca ad alta tecnologia con letti di degenza, laboratorio di analisi e ricerca, archivio, area di lavoro per gli infermieri. Una struttura innovativa che ha anche lo scopo di attrarre e favorire la sperimentazione di farmaci all’avanguardia, garantendo alle pazienti le cure più avanzate.

Un passo grande e innovativo per sconfiggere il bias di genere nella medicina, e garantire alle donne come agli uomini cure su misura, che tengano conto di tutti i fattori peculiari dell’individuo. E l’essere donna è uno di questi, forse il più importante. Tanto che alla presenza di Simone Ovart, presidente di UN Women Italia, il professor Scambia, coordinatore del Polo, ha ufficialmente aderito alla campagna Onu #HeForShe