Auschwitz

Dall’inizio della II Guerra Mondiale, i tedeschi disposero di una rete di più di 1.000 campi e sottocampi di concentramento. Il più grande, fra questi, era il campo di concentramento di Oswiecim-Brzezinka (Auschwitz-Birkenau). Oltre i campi di concentramento, cominciarono ad esistere i campi di sterminio a: Treblinka, Belzec, Chelmno, Sobibor. Perdettero la vita complessivamente circa 10 milioni di persone.